I limiti di legge

La legge italiana in materia di inquinamento atmosferico è il D.Lgs 155 del 2010.

La Regione è l’ente preposto alla tutela e al risanamento della qualità dell’aria, attraverso una serie di atti quali la predisposizione del Piano regionale di risanamento e tutela della qualità dell’aria, la predisposizione e gestione del sistema di rilevamento della qualità dell’aria, la zonizzazione del territorio e l’emanazione di direttive per la prevenzione e la riduzione dell’inquinamento atmosferico.

Il Comune è responsabile della tutela della salute dei cittadini, e dell’applicazione delle direttive impartite dallo Stato e dalla Regione.

I limiti di qualità dell’aria che devono essere rispettati in Italia sono riportati nella tabella che segue.

 

[gp-social]