Il sistema di rilevamento della qualità dell’aria

I dati sulla qualità dell’aria sono rilevati dall’Agenzia Regionale Per l’Ambiente del Piemonte (ARPA Piemonte), tramite una rete di centraline fisse di rilevamento e di mezzi mobili.

Le centraline di rilevamento contengono gli strumenti di misura che rilevano la concentrazione di un dato inquinante e i dati sono trasmessi a un centro operativo dell’ARPA che provvederà a validarli ed elaborarli per trasformarli in informazione ambientale.

Le stazioni di rilevamento, che in funzione delle fonti di inquinamento più prossime si definiscono come di Fondo – Traffico – Industriale, sono collocate su zone di territorio che possono essere descritte come Urbane – Suburbane o Rurali.

Le stazioni della tipologia Fondo Suburbana sono collocate in ambito urbano in zone con caratteristiche residenziali o commerciali. Nella dotazione strumentale sono presenti analizzatori di ossidi di azoto (NOx).

Le stazioni della tipologia Fondo Rurale sono collocate in zone lontane da centri urbani con caratteristiche residenziali, agricole o naturali. La strumentazione comprende misuratori di ossidi di azoto (NOx), ozono (O3), biossido di zolfo (SO2) e campionatori di PM10.

Le stazioni della tipologia Traffico Urbana sono collocate in zona urbana caratterizzata da forte presenza di traffico. La strumentazione comprende misuratori di monossido di carbonio (CO) e degli ossidi di azoto (NOx).

I risultati del rilevamento vengo messi a disposizione del pubblico con cadenza giornaliera sul sito internet del Comune di Torino, su quello della Città Metropolitana di Torino, e su un sito della Regione Piemonte per una serie di inquinanti principali che comprende:

  • il Biossido di Azoto (NO2)

  • il Monossido di Carbonio

  • l’Ozono

  • il Biossido di Zolfo

  • il Benzene

  • il Particolato con diametro inferiore a 10 micron (PM10)

  • il Particolato con diametro inferiore a 2,5 micron (PM2,5)

Questi dati consentono di sapere giornalmente se i vari parametri misurati sono superiori od inferiori ai limiti stabiliti dalla legge vigente (D. Lgs. 155 del 13-08-2010).

Inoltre i dati rilevati vengono elaborati e messi a disposizione del pubblico sotto forma di rapporti periodici in varie forme, tra le quali:

  • un rapporto mensile dei principali inquinanti nel Comune di Torino

  • medie mensili del PM10 nel Comune di Torino

  • medie annuali del PM10 per singola stazione di rilevamento nel Comune di Torino

  • medie annuali del PM2,5 per singola stazione di rilevamento nel Comune di Torino

  • rapporti annuali sulla qualità dell’aria nella Città Metropolitana di Torino

[gp-social]